header image
H O M E
- - - - - - -
R U B R I C H E
T E M I
V I D E O P E N S I E R I
CANTI DI MEDITAZIONE
- - - - - - -
AS VIAS DO ESPIRITO (En lingua portuguesa)
- - - - - - -
THE WAYS OF THE SPIRIT (In english language)
- - - - - - -
LOS CAMINOS DEL ESPIRITU (En idioma español)
- - - - - - -
WEGE DES GEISTES (Deutsch Sektion)
- - - - - - -
MARIOLOGIA
CATECHESI
SPIRITUALITA'
ARTE SACRA
- - - - - - -
CHI SIAMO
C O N T A T T A C I
L I N K S
LA PARTNERSHIP
FRIENDSHIP - Comments
FRIENDSHIP - Comments
- - - - - - -
RICERCA SUL SITO
- - - - - - -
(New) COOKIE POLICY
- - - - - - -
I NOSTRI BANNER
- - - - - - -
Licenza d'uso del portale
CANTO DI GIOIA

Buon Pastore

Il Signore è il mio Pastore:
non manco di nulla;
su pascoli erbosi mi
fa riposare,
ad acque tranquille
mi conduce.
Mi rinfranca, mi guida
per il giusto cammino,
per amore del suo nome.
Se dovessi camminare
in una valle oscura,
non temerei alcun male,
perchè tu sei con me,
Signore.

Canto di gioia

 

SOFFERENZA

Passione di Cristo

"Dio mio, Dio mio,
perchè mi hai
abbandonato?
Tu sei lontano
dalla mia salvezza":
sono le parole del
mio lamento.
Dio mio, invoco di
giorno e non rispondi,
grido di notte e
non trovo riposo.
Io sono verme,
non uomo,
infamia degli uomini,
rifiuto del mio popolo.
Da me non stare
lontano,
poichè l'angoscia
è vicina e nessuno
mi aiuta.

Sofferenza

PANE DI VITA

Pane di Vita

Frumento di Cristo
noi siamo
cresciuto nel sole di Dio,
nell'acqua del fonte
impastati,
segnati dal crisma
divino.
Cibo e bevanda di vita,
balsamo, veste, dimora,
forza, rifugio, conforto,
in te speriamo.
Illumina col tuo Spirito
l'oscura notte del male,
orienta il nostro cammino
incontro al Padre.

Eucarestia

INNO DI LODE
Immacolata Concezione Specchio di perfezione
Stella del mattino
Salute degli infermi
Rosa mistica
Madre del buon consiglio
Regina della famiglia
Consolatrice degli afflitti
Regina degli angeli
Vergine degna di lode
Regina della pace
PREGA PER NOI
Inno di lode
 
IL MAGISTERO

Sede Apostolica

"La vita senza Dio
non funziona"
BENEDETTO XVI°

Joannes Paulus II°  BenedictusXVI° 
Un'immagine
lettura_adeguata_vangelo.jpg
Sito registrato


Confidiamo in Te 

 

Le Vie dello Spirito

 

  Joannes Paulus II

 

La Casa del Signore

 

Virgo Maria

 

 Benvenuti in www.viedellospirito.it

 

Madre Teresa di Calcutta

 

www.viedellospirito.it: il tuo portale cattolico

 

Padre nostro che sei nei cieli

 

Uniti nell'amore

 

Vie dello Spirito

 

 

 

H O M E arrow R U B R I C H E arrow 3 domande x 3 risposte
3 domande x 3 risposte
D. Leggo il vangelo, ma così, alla buona, di modo che mi sembra di non ricavarne nulla. PDF Print E-mail
Image
D. Leggo il vangelo, ma così, alla buona, di modo che mi sembra di non ricavarne nulla.
Image
R. D’accordo che la lettura del testo evangelico vada fatta con attenzione, devozione e soprattutto preparazione; ma non penso che una lettura come la sua rimanga davvero sterile.
La Parola di Dio, anche se accostata con semplicità, può agire nell’anima e determinare scelte importanti.
Piuttosto, quando trova qualche passo di difficile interpretazione, cerchi chi possa dilucidarglielo.



GERARCHIA CONTRARIA A SPERIMENTAZIONI ? PDF Print E-mail
Image

GERARCHIA CONTRARIA A SPERIMENTAZIONI ?


D. Sento spesso papa e vescovi contrari a sperimentazioni sull'embrione umano. Si può imporre i limiti alla scienza?

R. Alla scienza no; all' impiego scriteriato della tecnologia sì. Distingua le due cose: scienza è conoscenza delle cose attraverso le loro cause; tecnologia è applicazione pratica dello scoperte scientifiche. Come dire: La conoscenza della realtà non ha confini, non si può coartare entro limiti che non siano quelli della mente umana. L'impiego rii mezzi e strumenti offerti dalla scienza è soggetto alle leggi morali che regolano ogni attività umana. Senza questa regolazione, l'uomo deve attendersi la rovina di se stesso e la catastrofe del cosmo. Non c'è bisogno di filosofia per arrivare a capirlo.




D. Ho assistito, in sacristia, ad un forte battibecco fra un sacerdote e un fedele. Poi l'uno ha cel PDF Print E-mail
D. Ho assistito, in sacristia, ad un forte battibecco fra un sacerdote e un fedele. Poi l'uno ha celebrato la messa, l'altro ' ricevuto l'Eucaristia. Le sembra ben fatto?

R-Bisognerebbe sapere non tanto su che cosa si era determinato quello che lei chiama un battibecco, ma lo state d’animo dei due. Se si fosse trattato di semplice massimalismo nell'esporre la propria opinione, con qualche termine un po' aspro, si potrebbe parlare di mancanza di autocontrollo, quindi di un fatto a spessore neurologico (nervosismo). Se ci fosse stato vero malanimo, allora si tratterebbe di una infrazione alla carità fraterna. Ma chi ci autorizza a dare per certa questa seconda ipotesi? Non le è accaduto mai di non sapersi spiegare perché in una data circostanza si è lasciato andare ad affermazioni offensive verso questo o quello, mentre lei stesso le sconfessava dentro di sé?

Ne concluda che i due, di cui lei parla, hanno giudicato il loro comportamento un prodotto di nervosismo.
 
D.    Meno male che si è smesso di parlare di pedofilia fra i preti. Non le è sembrato esagerato tutto il rumore che ne hanno fatto i mass media?

R. Oggi tutti sanno che la cosa è stata 'gonfiata' ma che qualcosa di serio c'era davvero. Invece non tutti sanno, che in questi casi viene in ballo più che il carisma del celibato del clero, la legge ecclesiastica che lo riguarda.  

Ma non chieda di più, in questa sede. Ci preghi sul serio, perché la Chiesa ha bisogno oggi, più che in altri tempi, di operatori della pastorale pieni di fervore, distaccati dai parenti, dal denaro e da se stessi. Lo ammette che si tratta di un impegno da eroi? Ebbene, l'eroismo non s'impronta e nemmeno si raggiunge come un posto di lavoro...

D.- A volte penso di essere ad un passo dalla depressione. Però subito dopo mi avvedo di avere un vago desiderio di gettarmi fra le braccia del Padre celeste.Come spiega questi contrasti?
R- Potrebbe considerare quei momenti di depressione come uno stato interno ancora periferico; cioè non ancora d'intensità inquietante.
Caso contrario non si spiegherebbe il desiderio subitaneo di risolverli in un atto di abbandono filiale in Dio. Di conseguenza relativizzi quello :,stato psicologico, ritenendolo conseguenza naturale della perdita di quella persona cara di cui mi ha parlato.
Eviti di consultarsi con psicologi e altri professionisti del genere, per non dare importanza eccessiva a stati d'animo rientranti nel normale di una giovane donna, particolarmente se sposa, colpita da perdita così grave. Inoltre conosco la sua fede e il genere di vita spirituale che mena attualmente e mi limito ad incoraggiarla su questa via,_ dove troverà in Gesù luce e conforto sufficienti.


TRE DOMANDE X TRE RISPOSTE PDF Print E-mail
Image

TRE DOMANDE X TRE RISPOSTE

D. Su di un libro ho trovato un'allusione
all'eresia dei Monofisiti? Di che cosa si tratta?
 Può dirmene qualcosa?

R. Il termine monofisiti si riferisce alla parola greca mono-physis. Mono(una); physis (natura). Dunque, una sola natura.
Si tratta di una corrente teologica del IV-V, derivata da un prete, chiamato Eutyche, secondo il quale in Gesù c'era solo una natura (mono-physis), come c'era una sola persona. Invece la Chiesa aveva insegnato ( e insegna tuttora) che in Cristo c'è una sola Persona: quella del Verbo, ma due nature: quella divina, che lo costituisce uguale al Padre e quella umana per cui è uomo come noi.
Oggi sono questioni che interessano solo i teologi; ma a quei tempi ne erano coinvolti anche molti del popolo. Per questo la Chiesa condannò decisamente un errore così grave e pericoloso.



Con tante indisposizioni PDF Print E-mail
  D. Con tante indisposizioni di salute,
temo di morire e di andare all'inferno,
per i miei peccati di gioventù.


Image
R- La Chiesa ha sempre insegnato che il timore dell'inferno è salutare. Ma se uno v' insiste eccessivamente contraddice quanto Gesù ci ha insegnato sull'amore infinito del Padre per noi. I peccati di cui ci si è pentiti e confessati è di fede che siano cancellati, come trova alla fine del Credo che ripetiamo nelle SS. Messe festive. Dubitarne, è un'offesa al Signore, più grave di quelle commesse in gioventù sulla purezza o altro. Lo tenga ben presente.

<< Start < Previous 1 2 3 4 5 6 7 8 Next > End >>

Results 1 - 9 of 70
IL TUO VOLTO

 Mostraci il tuo volto, o Signore

Di te ha detto
il mio cuore:

"Cercate il suo volto";
il tuo volto, Signore,
io cerco.
Non nascondermi
il tuo volto,
non respingere con ira
il tuo servo.

(Salmo 27,8-9)

 www.viedellospirito.it

Gocce di vita

 Gesù di Nazareth

“Se voi amate solo
quelli che vi amano,
che merito ne avete?
Voi invece amate
i vostri nemici,
fate del bene…
La vostra ricompensa
sarà grande”.
(Lc. 6,32)

“Venite a me voi tutti
che siete stanchi
ed io vi darò
completo riposo…
e troverete pace
per le vostre anime”.
(Mt. 11,28)

“Non hanno bisogno
del medico i sani,
ma gli ammalati;
non sono venuto a
chiamare a penitenza
i giusti, ma i peccatori”.
(Lc. 5,31)

“Beati sarete voi
quando vi oltraggeranno
e perseguiteranno,
e falsamente diranno
di voi ogni male
per cagion mia.
Rallegratevi
ed esultate perché
grande è la vostra
ricompensa nei cieli”.
(Mt. 5,11)

“Il regno dei cieli è
come un granello di
senape, il più piccolo
di tutti i semi, ma
seminato che è
cresce e diventa il
maggiore di tutti e
fa rami si grandi che
gli uccelli del cielo
possono mettersi al riparo
della sua ombra”.
(Mt. 4,31)

“Se il granello di frumento
caduto in terra non muore,
rimane solo,
se invece muore,
produce molto frutto”.
(Gv. 12,21)

"Chi ama la sua vita la perde
e chi odia la sua vita
in questo mondo la
conserva per la vita eterna”.
(Gv. 12,23)

“Il vento spira dove vuole,
e ne senti la voce;
ma non sai di dove viene,
né dove vada;
così di ognuno che
è nato dallo Spirito”.
(Gv. 3,8)

“Perché osservi il bruscolo
che è nell’occhio di
tuo fratello, e non scorgi
la trave che è nell’occhio tuo ?”.
(Lc. 6,41)

“L’uomo dabbene, dal buon
tesoro del suo cuore,
trae fuori il bene,
mentre il perverso, dal suo
cuore pervertito,
trae cose perverse”.
(Lc. 6,45)

“Popolo mio, che male ti ho fatto?
In che cosa ti ho contristato?
Se ti ho fatto del male, percuotimi,
se non ti ho fatto del male
perché mi tratti così?”.
(Lamentazioni)

"L’uomo pio è scomparso dalla terra,
non c’è più un giusto fra gli uomini:
tutti stanno in agguato
per spargere sangue;
ognuno dà la caccia al fratello".
(Michea 7,1)

"Non gioire nella mia sventura,
o mia nemica!
Se sono caduto, mi rialzerò;
se siedo nelle tenebre,
il Signore sarà mia luce".
(Michea 7,8)

"Uomo, ti è stato insegnato
ciò che è buono e ciò che
richiede il Signore da te:
praticare la giustizia,
amare la pietà,
camminare umilmente
con il tuo Dio".
(Michea 6,8)

"Signore da chi andremo?
Solo Tu hai parole di
vita eterna".
(Gv. 6,68)

Vangelo di Giovanni 
viedellospirito

TU ES PETRUS
Santo Padre
Sei la nostra guida:
 su di noi puoi contare. 
Beatissimo Padre
PARTNERSHIP

noicattolici 

Portale Cattolico Italiano

Siamo presenti
sul portale nazionale
www.noicattolici.it  
con i nostri "Videopensieri"
e "Canti di Meditazione" 

Le Vie dello Spirito

 

Santo Spirito

 

La Casa del Signore

 

Le Vie dello Spirito

 

San Pio da Pietrelcina

 

La nostra salvezza

 

Fonte di Vita

 

Santa Croce

 

 Battesimo di Gesù

 

www.viedellospirito.it